• No products in the cart.

SOPORIFERE LETTURE

Facciamo un cocktail di parole
E brindiamo al dio della lettura silenziosa
Amanti della primavera inoltrata
Che sboccia nottetempo
Nei reparti ortofrutta
Tutti hanno le mani in tasca
E i sorrisi non si vedono più sulla bocca
Ma solo nello scintillio degli sguardi
Protetti da occhialoni blu sfumati
Ultimamente mi hanno sussurrato
Amici molto dotti e bene informati
Che leggere Sul Placido Don
In tre grossi volumi
Concilia il sonno dei giusti
Mentre Guerra e Pace
Risveglia i sensi negli animi assopiti
E sembra ora che l’America fu scoperta
Molto tempo prima
Da Marco Polo
Per fare un regalo principesco
A Donata
La mia poesia si è trasformata
In una freccia spezzata di Cupido
E il mio volto ora esprime
La mia enorme perplessità
Davanti all’immortalità
Della malinconia di un cuore
Innamorato di un’amanita
Passo le ore a costruire teorie
Mi guardo dentro
E oggi non incontro proprio nessuno
Il mondo dentro me
È morto di solitudine

 

Oana Lupascu