• No products in the cart.

La malasorte

“Ah, la delusione d’amore! Quale altro infausto evento può mutare in modo tanto radicale la sinfonia cardiaca di un essere vivente, scemandone l’intensità da forte-fortissimo a piano-pianissimo, ovvero male-malissimo, nel solo attimo che basta a denudare un’amara verità? Un lutto, forse? Non direi. Il lutto è esterno, esogeno. Appartiene al mondo esteriore e può avere come conseguenza peggiore la solitudine. La delusione d’amore, invece, è interna, poiché nasce da illusioni endogene e aspettative malriposte. Ha un epicentro che è facilmente rintracciabile nell’anima e mette in crisi tutto, minacciando lo smarrimento esistenziale, la totale spersonalizzazione. Decostruisce l’intera struttura dell’essere ed è tanto più rovinosa quanto più è bassa l’autostima della vittima. Colui che non basta a se stesso e cerca nell’amata il proprio completamento, ne pagherà amaramente le conseguenze, prima o poi. Il vero amore, del tutto benefico e mai doloroso, lo si rivolge a se stessi.”

 

Tratto dal racconto inediti “La malasorte” di Orazio C. Trovate la sua raccolta “Lo scrittore in erba e altri racconti” sia in variante cartacea sul nostro sito, sia come e-book su amazon e librerie digitali.