• No products in the cart.

Pareri disordinati

Ardentemente ti chiedo di coprire il corpo.
Metti a nudo la parte più
vestita di te.
Metti a nudo intrecci di sinapsi.
Rimuovi la cecità dei tuoi occhi
che guardano attentamente
la parte di me superflua.
Cammina in punta di piedi
nella mia confusione.
Riordina i tasselli
e riempi tu quello mancante.
Sostieni la testa che liberata
dal marciume inclina il collo
all’indietro.
Metti a nudo il cuore cosicché io possa vederlo pulsare,
cosicché io possa vedere lo straripare
di un sentimento puro.
Avvolgi il corpo in vestiti adeguati,
cibati di pudore
Non è tempo di spogliarsi.

Annamaria Mazza