• No products in the cart.

Le più belle storie d’amore della letteratura

Infinite sono le storie d’amore: difficile, forse impossibile, dire quali siano le più belle storie d’amore della letteratura. Di certo non si possono riassumere in un articolo e con poche parole. Quello che mi ha incuriosito è che, facendo un sondaggio tra alcuni miei amici di Facebook, sono venuti risultati per me sorprendenti!

Le più belle storie d’amore: le classiche

Se avessero domandato a me quali fossero le storie d’amore più belle, io avrei avuto una risposta pronta e veloce. Quella che mi aspettavo dessero tutti. Quella che, per me, è la STORIA D’AMORE: ovvero Romeo e Giulietta. Stavo per scrivere “ovviamente”. Ma, dopo il sondaggio tra gli amici, mi son dovuta ricredere. Ma com’è possibile? Sono diventata così egocentrica da pensare che tutti avrebbero detto in coro: Romeo e Giulietta? Più o meno mi sa di sì. Avrei immaginato anche un Sir Lancillotto e Ginevra, o Paolo e Francesca, o Tristano e Isotta… Da sola, mentre elenco questi nomi, mi accorgo che il mio immaginario è rimasto molto indietro. A quelle storie che tutti conosciamo, che sono famosissime ed evocative. Ebbene sì, molto classiche e datate.

Panta rei: tutto scorre

Ebbene, a malincuore, devo riconoscere che i miei amici sono molto più fantasiosi, ma anche meno superficiali. Tante le risposte che, tra poco, vi mostrerò. Ma, anche se non c’è bisogno di dirlo, voglio comunque spiegare perché, nel mio cuore e nella mia mente, i primi nomi che mi vengono in testa per una bella storia d’amore sono quelli di Romeo e Giulietta. D’accordo, i due erano giovanissimi, praticamente due bambini. Va bene anche che la storia sia finita tragicamente. Fuor di dubbio. Ma la grazia e l’incanto di come due fanciulli si accendano di passione solo incontrandosi a una festa e sfidino faide familiari, pericoli, scogli insormontabili per amarsi, è altamente poetico. Certo, i due non hanno vissuto giorno dopo giorno il loro amore. I ragazzi sono impetuosi: Romeo, all’inizio del libro dichiara amore eterno a Rosalina e, la sera stessa, si accende di passione per Giulietta. Tutto giustissimo. Ma comunque estremamente romantico. No, non vi parlerò di Paolo e Francesca, di Tristano e Isotta, di Lancillotto e Ginevra: anche quelle storie non finiscono proprio bene.

Storie d’amore: spaziando qui e là

Non vi tengo in sospeso oltre, i miei amici non mi hanno comunque deluso perché hanno parlato di storie d’amore importanti e belle, ma in alcuni casi divertenti.

Naturalmente non poteva mancare la storia di Darcy ed Elizabeth in Orgoglio e pregiudizio: due cuori che si stuzzicano, litigano, si piacciono, si detestano, ma poi si amano.
Una storia particolare tra il libertino Valmont e M.me de Tourvel nelle Relazioni pericolose di De Laclos. Un libertino che si innamora della più pura e dolce delle donne.
Florentino Ariza e Fermina Daza di L’amore ai tempi del colera di Marquez: indimenticabile, davvero. “Fermina, volevo dirti che io ho aspettato questo momento 51 anni, 9 mesi e 4 giorni notti comprese.” Se non è amore questo!
Moderna la storia di Marcus e Penelope, personaggi di Tentare di non amarti di Amabile Giusti. Non posso dar giudizi o dire nulla perché non conosco. Vorrà dire che dovrò rimediare.
Il paziente inglese, l’indimenticabile film tratto dal romanzo di Ondaatje.

Tra queste serie mi manca però Heatcliff e Cathy di Cime tempestose (sì, anche questa per me è una gran bella storia d’amore.

Le più divertenti però sono state:

Adamo ed Eva: in effetti se non ci fossero stati loro, non ci sarebbe stata nessuna storia d’amore!
Leia e Han Solo oltre che Batman e Catwoman (ebbene sì!)
La bella e la bestia: amare qualcuno al di là delle apparenze

Scherzi a parte, devo fare una confessione: il mio sondaggio chiedeva quale fosse la più bella storia d’amore di tutti i tempi. In ogni caso ho davvero amato le risposte, classiche o meno classiche, serie o divertenti, e non potevo non inserirle!

Roberta Jannetti