• No products in the cart.

Sogno di una notte di mezza estate

Se devo pensare a un’opera che mi ricordi l’estate, la freschezza, il divertimento, la magia, la poesia, non posso che pensare alla shakespeariana commedia “Sogno di una notte di mezza estate”. William Shakespeare, oltre ad essere uno straordinario poeta e tragediografo, scrisse delle commedie divertenti e ancora oggi attualissime per la realizzazione.

Tre storie in una sola commedia

Questa commedia è davvero speciale. Si intrecciano diverse storie con personaggi straordinari. Ogni storia vive di vita propria, ma ognuna è legata all’altra.

In primis, la storia fra i quattro innamorati: Ermia, Lisandro, Elena e Demetrio.
Il matrimonio tra Ippolita, Regina delle Amazzoni e il Duca d’Atene, Teseo che è il pretesto di tutta la storia.
La parte magica: Oberon, Re degli Elfi e Titania, Regina delle Fate
La storia della sgangherata compagnia teatrale che vuole mettere in scena la tragedia di Piramo e Tisbe di Ovidio.

I quattro innamorati

Gli innamorati corrisposti di questa parte di Sogno di una notte di mezza estate sono Ermia e Lisandro. Si amano, ma il padre di lei, Egeo, contrasta il loro amore. Infatti ha promesso la figlia in sposa al nobile Demetrio, amato dalla sfortunata Elena. Sì, perché l’unica che nessuno ama è proprio Elena. I due uomini amano Ermia. Uno ricambiato e l’altro no. Pur di non sposare Demetrio, Ermia accetta di scappare con Lisandro ad Atene. Si confida con l’amica Elena, la quale spiffera tutto proprio a Demetrio! Demetrio insegue i due amanti ed Elena insegue Demetrio (sic!).

Ippolita e Teseo

Il pretesto della Commedia di Shakespeare sono loro. Il matrimonio del Duca e della Regina delle Amazzoni. Attorno al matrimonio nascono tutte le altre storie.

Oberon e Titania

Con Oberon e Titania si entra nella parte magica/simbolica della commedia. Oberon il Re degli Elfi, sposo di Titania, Regina delle Fate si incapricciano entrambi di un paggetto. Ognuno lo vuole per sé. Oberon gioca sporco: per avere il paggetto chiede all’elfo Puck, uno dei più bei personaggi di questa commedia e non solo, di preparare un filtro d’amore in modo che Titania si innamori della prima cosa che vedrà dopo aver bevuto il filtro. Puck è uno spiritello dispettoso e combina guai. Uno che crea caos, ma riesce anche a sistemarlo. Non capita così anche nella vita?

La compagnia di attori

Questa sgangherata compagnia di attori che, in realtà, sono semplici artigiani desiderano portare al cospetto del duca e la sua sposa, la tragedia tratta da Ovidio, Piramo e Tisbe. Due innamorati sfortunati: una sorta di Giulietta e Romeo ante litteram.

Lo svolgimento e la risoluzione

Un genio come Shakespeare crea drammi, tragedie ma anche esilaranti commedie. Abbiamo lasciato Puck a combinare guai. Prepara il filtro d’amore da far bere a Titania e lei si innamorerà perdutamente dell’attore Bottom, già trasformato in asino. Così mentre vediamo la bella Regina delle Fate coccolare l’asino Bottom, contemporaneamente Oberon vuole aiutare la povera Elena maltrattata da Demetrio. Chiede a Puck di dare il filtro d’amore anche a Demetrio per farlo innamorare di Elena. Ma il dispettoso o malaccorto folletto darà il filtro d’amore a Lisandro che non vorrà più saperne di Ermia e si innamorerà alla follia di Elena. Un bel caos davvero! Con un sonno riparatore tutto tornerà alla normalità: finalmente Demetrio si innamorerà di Elena e tutto si concluderà per il meglio anche per Titania e Bottom che tornerà umano nella sua compagnia. Si ride, in questa commedia. Una commedia degli equivoci, una commedia magica.

La conclusione la lascio al meraviglioso elfo Puck che chiude così Sogno di una notte di mezza estate (traduzione da Teatroper tutti.it )

MONOLOGO DI PUCK

 

Sogno di una notte di mezza estate

 

Se l’ombre nostre offeso v’hanno
Pensate, per rimediare al danno,
che qui vi abbia colto il sonno
durante la visione del racconto
e questa vana e sciocca trama
non sia nulla più di un sogno
Signori, non ci rimproverate,
Rimedieremo, se ci perdonate.

E, come è vero che son sincero,
Se solo avremo la fortuna di sfuggire ai vostri insulti,
a fare ammenda riusciremo.
O chiamatemi bugiardo se vi va!
Quindi buonanotte a tutti voi
Regalatemi un applauso, amici miei
E Puck a tutti i danni rimedierà

 

Roberta Jannetti